Trani: approvato il bilancio d’esercizio di Amiu

By | 18 agosto 2016

Ricapitalizzazione

Il Tribunale di Trani ha rilasciato la perizia sulla valutazione della ricicleria che si trova nell’impianto della discarica della contrada Puro vecchio, confermato quella prima, emessa da un funzionario dell’Ufficio Tecnico. Cos’, l’Azienda Municipalizzata Igiene Urbana ha approvato il bilancio d’esercizio 2015 e ha ricapitalizzato la società, seguendo le indicazioni presenti in una delibera, approvata il 4 maggio dal consiglio comunale.

 

Il bilancio d’esercizio

Quello dell’anno scorso ha visto una perdita di circa 2 milioni di euro e la ricostituzione del capitale sociale di Amiu a un milione, con riserve per circa 470mila euro.

La situazione è migliorata con l’assegnazione della ricicleria dal Comune all’Aimu, in modo da far tornare i conti. La valutazione, comprensiva di macchinari, è di circa tre milioni di euro, con conseguente sovrapposizione della perizia, su cui si basava l’atto d’indirizzo del Consiglio Comunale del 4 maggio. Il provvedimento derivava dalla necessità di recuperare dal bilancio d’esercizio 2014 e 2015 e doveva attuarsi tramite l’assegnazione di beni immobili e denaro e la cancellazione dei crediti, per legge. Il capitale si sarebbe ricostituito con almeno 50mila euro.

 

Il bilancio d’esercizio provvisorio

Aimu ha iniziato a riprendersi, come risulta anche dal bilancio d’esercizio provvisorio a giugno 2016, che riporta utili di circa 230mila euro.

 

Altri provvedimenti

Parallelamente, l’amministratore unico sta tagliando la spesa per equilibrare l’aumento dei costi per l’assegnazione dei rifiuti a due impianti di biostabilizzazione e discarica, rispettivamente Passo Breccioso e Massafra. Infine, gli operatori ecologici lavorano strenuamente per mantenere la città il più pulita possibile, anche a fronte delle difficoltà derivanti dal conferimento all’impianto della Capitanata.